ENEA Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile

Insetti e larve per ridurre il volume e la carica microbica FORSU

Saranno esposti i risultati di una sperimentazione condotta in laboratorio mirata a caratterizzare un processo di bioconversione di fanghi di depurazione di acque reflue urbane mediata dal dittero saprofago H. illucens. Le prove condotte in batch hanno previsto analisi dei substrati e delle larve in pre e post conversione, allestendo un biosaggio con due tesi (substrati costituiti da fanghi al 75 e al 50 % in miscela con dieta artificiale specifica per l’insetto). Si è voluto valutare l’efficienza della bioconversione in termini di riduzione del substrato iniziale, diminuzione delle cariche di batteri patogeni e della concentrazione di metalli pesanti, nonché la produzione di biomassa di insetti.
La sperimentazione è stata svolta presso il Laboratorio Biomasse e Biotecnologie per l’Energia dell’ENEA, Centro Ricerche Casaccia (Roma) in collaborazione con i ricercatori della sede di Reggio Emilia dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale per la Lombardia e l’Emilia Romagna (IZSLER) e del Centro Ricerche ENEA di Frascati.